Archivi categoria: pensieri

On sale

Son finiti i bambini, risucchiati negli smartphone, trasportati sulla Luna, la parte nascosta. C’è un essere strano a fargli compagnia, ha la faccia di Samantha Cristoforetti, tre poppe gonfie sulla schiena, di giorno gli racconta le favole, di notte li … Continua a leggere

Pubblicato in Delirio, musica, pensieri | 7 commenti

L’estate

L’estate è una borsa di paglia piena di niente, si gonfia dei raggi del sole e brilla rossiccia traslucida. L’estate è il riverbero accecante del mare, è l’odore della crema solare, il bastoncino del cremino, l’amore sudati, la notte ubriachi, … Continua a leggere

Pubblicato in musica, pensieri | 21 commenti

Un solstizio così

Oggi alle 11.40 ora italiana questo vascello fantasma su cui viaggiamo ha oltrepassato il punto del solstizio invernale. Altro giro, altra corsa, senza senso, su un’orbita chiusa nel buio siderale attorno ad una stella nana che continua a bruciare. Inconsapevoli giriamo … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri | 34 commenti

Intrudere

Qualche giorno fa in un post leggo una di quelle parole che mi incantano, mi ha preso come fa la punta del flauto dell’incantatore col cobra.e mi ha trascinato via, sospeso tra i pensieri ed i colori che talune parole sanno evocare.Le parole … Continua a leggere

Pubblicato in musica, pensieri | 45 commenti

Commesse

Nelle prime ore del pomeriggio le commesse formano una lunga linea retta, tutte in fila sul marciapiedi con alle spalle l’ingresso del negozio come tante sentinelle. Dissimulano un’aria rilassata, fumano perlopiù  e mentre aspirano un’altra boccata si impegnano a sistemare una piega della … Continua a leggere

Pubblicato in musica, pensieri, quotidiano | 26 commenti

Obliovescenza *

Sulle palpebre cortine trasparenti contro il meriggio accecante si delinea la tua ombra arancione che poi nell’avvicinarsi non sei tu e mi persuado che non so riconoscerti sopravento, da sottovento forse sì ma non ne sono nemmeno sicuro. Da bambino … Continua a leggere

Pubblicato in musica, pensieri, ricordi | Contrassegnato , | 6 commenti

I licantropi

C’è una donna seduta alla panchina nel parco. I suoi capelli un ammasso arruffato fatto di tante ciocche poco addomesticate, le gambe lunghe in un pantalone di velluto verde scuro, la sua mano sinistra è appoggiato sul ginocchio della gamba destra che accavallata all’altra … Continua a leggere

Pubblicato in musica, pensieri | Contrassegnato | 15 commenti