Archivio dell'autore: rodixidor

Sogno

La barca fluida manovra fra gli ormeggi. Non ha le vele, sono già ammainate. Con precisione si sposta di poppa e prende il suo posto fra le altre già ormeggiate. E solo allora compari tu in coperta. Ti muovi spedito … Continua a leggere

Pubblicato in ricordi | 3 commenti

Giulia

Sono arrivato dieci minuti prima dell’inizio e la sala è vuota. Immaginavo non fosse un titolo da attrarre folle neppure di domenica sera. Mi aveva incuriosito il titolo, anche la sinossi faceva sperare in un film originale. Poi quando come … Continua a leggere

Pubblicato in cinema | Contrassegnato | 7 commenti

L’ultimo sole

Il sole di fine anno, una sorpresa, da godere. Bisognerebbe andare al mare invece di stare qui su una panchina lungo il viale di platani. Di fronte a me c’è seduto un vecchio che inizia a parlare del sole.E’ stato … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri, quotidiano | 3 commenti

Madri parallele

Chi è Jenis Joplin? Quella che canta. Ah … Una ragazza nata nel terzo millennio puà ignorare chi sia Jenis Joplin e queste battute servono a ricordarci che Jenis ed Anna sono di generazioni distanti. Se non fosse sottolineato da … Continua a leggere

Pubblicato in cinema | Contrassegnato , | 11 commenti

Tre piani

Vado al cinema a mente sgombra. Non leggo recensioni sul film se non dopo averlo visto, un po’ per non guastarmi la visione di un film di cui non devo sapere niente, un po’ per non crearmi un pre-giudizio sul … Continua a leggere

Pubblicato in cinema | Contrassegnato | 18 commenti

La piscina

Adele guarda la superficie dell’acqua. Il crepuscolo la rende metallica, densa, blu. Al centro della piscina un’increspatura si irradia concentrica, forse un insetto, forse una piccola foglia. Guarda le grosse gocce d’acqua che le imperlano il corpo. Indossa un costume … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri, racconto | 8 commenti

Ci siete mancati

Dietro casa, uno spiazzo e poi la grande distesa illimitata del deserto, in fondo la catena delle Montagne rocciose. Un paesaggio che conforta, accompagna, per anni. Poi tutto cambia e ciò che sembrava immutabile diventa effimero, le aziende chiudono, l’economia … Continua a leggere

Pubblicato in cinema | Contrassegnato | 10 commenti

Lasciami andare al cinema

Sabato sera, mascherina sul volto ed il momento tanto atteso è arrivato: torno al cinema. Sono perfino un poco emozionato di oltrepassare quel varco, riattraverso le alte luci della hall della biglietteria fra i poster giganteschi dei film per andare … Continua a leggere

Pubblicato in cinema | 24 commenti

Anna e Bruno

Bruno è primario al Policlinico. Ha ricevuto l’incarico poco dopo aver compiuto i cinquanta anni, ma la cosa non lo ha emozionato più di tanto, solo un passo dovuto della sua vita che da sempre viaggia su un binario ferrato … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 9 commenti

L’apocalisse

Il vento diventa impetuoso, scende da San Martino prendendo forza, urla imboccando la strada dei Quartieri, muggisce e trascina, ombrelli, addobbi, abeti colorati, lampade, alberi, e fa della pioggia proiettili liquidi e poi torrenti increspati che scendono,tracimano e si fondono … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 12 commenti