La corte di Maria Antonietta

Considerato che la ex Ministra è oggi la notizia più importante, mi sento di riproporre un mio vecchio post in cui parlavo anche di lei 😉

paracqua

La corte di Maria Antonietta
La Ministro dello Sviluppo Economico della Repubblica Italiana avrebbe consigliato ai lavoratori della Micron di accettare la delocalizzazione, cioè di trasferirsi a Seul, visto che l’azienda chiude in Sicilia per rafforzare la produzione in Oriente. Se questa notizia è vera penso che la Sig.ra Guidi abbia superato Maria Antonietta che in fondo aveva solo esortato i rivoltosi a mangiare brioche in mancanza di pane.
Son tante le donne inscrivibili d’ufficio all’ipotetica corte della regina Maria Antonietta d’Asburgo, alcune semplici emule ma tante sicuramente in grado di competere per lo scettro. Naturalmente quelle conosciute da tutti sono quelle di cui leggiamo sui media e quindi tante politiche ma non sono le sole. Il germe di Maria Antonietta è ampiamente diffuso anche tra le persone comuni, in qualunque ceto sociale, a qualunque latitudine ed in qualunque cultura. Talvolta l’appartenenza è manifesta ma molto più spesso è celata e bisogna saperne riconoscere i segnali tra le righe di un discorso, in atteggiamenti…

View original post 576 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

9 risposte a La corte di Maria Antonietta

  1. sherazade ha detto:

    Non ricordo da dove mi è arrivata la massima/ minima:
    “A piluccare nn si muore di fame!”
    Tutto questo Governo offre brioches glassate per non morire di fame anche se per acchiapparle tocca camminare in ginocchio!
    sheradocedocedoce

  2. newwhitebear ha detto:

    Il problema è che chi, come la Guidi, non ha mai sofferto né fame né altro difficilmente può capire le necessità della gente. Ormai chi lavora – onestamente – o è deriso o patisce la fame.
    Quindi niente sotto il sole d’Italia. La patetica difesa del duo non merita commenti o sprecare parole.

  3. lucilontane ha detto:

    Niente, della Guidi me ne fotto. Però vorrei essere un po’ MariaAntiniettina…

  4. massimolegnani ha detto:

    Guidi a parte, c’è fascino nell’arrogante bellezza di certe MarieAntonietta 🙂
    ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...