Al telefono

Davanti scuola non c’era nessuno, nemmeno un carretto e la primavera era lontana ma tu al telefono mi chiedevi qualcosa. Ed io pensavo ai tuffi dalla scogliera accecato dal sole, il brivido dell’acqua fredda, il silenzio dell’apnea. Qui oggi c’è la nebbia e non mi piace, non mi piacciono le tue domande tra le righe, preferivo i quadretti della tua gonna corta un millennio fa. Chiamami Andrea, sarà più dolce avere un dolore per Riccioli Neri. Come faccio a parlare con te del mutuo agevolato mentre mi passa accanto una donna dai fianchi tanto espressivi? Stretti nel soprabito sembrano urlarmi disperati: “Liberaci!”. (i tuoi aiuto saranno ancora salvati dolce signora) Sì, ho perso il filo, e l’ago da un pezzo perché era senza cruna. Non ti incazzare, era una battuta! E’ la nebbia che mi cortocircuita le sinapsi. Un corpo immerso in un fluido riceve dal basso verso l’alto una spinta uguale al peso del fluido spostato. Quale è il peso specifico della nebbia? Deve essere alto perché nella nebbia si galleggia. No, non ho bevuto. solo il cappuccino. Fra Cristoforo, non mi ha mai convinto quel frate lì, a te era simpatico ? Vabbè, stamattina gira così, perché non vieni per un caffè? Ti ho mai detto cosa penso del decaffeinato?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in musica, pensieri, quotidiano. Contrassegna il permalink.

15 risposte a Al telefono

  1. tramedipensieri ha detto:

    ….vada per il caffè! Macchiato però…

  2. germogliare ha detto:

    ecchequandoticimetti, sei pure simpatico!

  3. penna bianca ha detto:

    Il decaffeinato della Illy è buonissimo. Provalo. 😉

  4. menteminima ha detto:

    penultima riga, manca una c al perché

  5. roceresale ha detto:

    …terre promesse a chi non le mantiene..

  6. graziaballe ha detto:

    Deve essere così quando all’altro capo del telefono c’è qualcuno che non ti interessa. Più.
    E tutte le domande cascano nel vuoto…

  7. gialloesse ha detto:

    Odio il caffè, lo trovo violento e aggressivo; è un mio nemico assoluto. Prova il Lagavulin o al limite un J. Daniel, alle stesse ore e nelle medesime quantità.

  8. melodiestonate ha detto:

    buon caffè…….. e buon lunedì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...