Primo giorno d’autunno

E’ tempo di leggere, non di scrivere. Ottobre inizia in maniera canonica: il sole mi attende dietro le imposte timido, leggero venticello fresco, il cielo è azzurro pascolo per alcune grosse pecore dai velli bianchissimi che attardate rincorrono il gregge oramai transitato. Tempo buono per andare a funghi. Chiuso il conto con un’estate che sfilacciosa ancora ci rimaneva addosso ora è autunno, senza se e senza ma, senza più rimpianti e forsepossoancora. Mi lascio andare al colore delle castagne, alla città laboriosa, ai suoni dagli echi grevi, a questo autunno con il fienile vuoto. Corrono veloci le giornate ora più corti e nel pomeriggio ritrovo un cielo mutato, insozzato da pezze sporche e stracciate, presagio di pioggia. Sandra è davanti al Conservatorio, lo strumento a tracolla, gli occhi neri sfavillano nel faccino pallido, aspetta il suo inverno per tornare a casa. Igor il rosso, tramonto di riccioli, svolta l’angolo e pedala ondeggiante sulla sua vecchia bici verde. I loro sguardi si incrociano, la guarda ancora una volta sorpassata chinandosi nella pedalata con la coda degli occhi nell’arco delle braccia come fanno i ciclisti in fuga. Forse girerà intorno all’edificio a cercar le parole giuste e ricomparirà di lì a poco di nuovo all’angolo della strada, forse. Io non ci sarò e non potrò saperlo. Nel parco si pedala per jogging, si corre a sensi alterni ma sempre in giro. Marciatori, pedalatori, corridori, ginnasti,  ci prendiamo in giro per sentirci più vivi e sudati. Sento qualche goccia, forse pioverà, forse faccio in tempo. In tempo per cosa ? In tempo per la cena, in tempo per la fiction quotidiana che è il notiziario, se non ci fosse la politica guarderemmo Beautiful. Mi addormenterò di nuovo tra le braccia di un libro nemmeno fossi nell’abbraccio materno di una puttana dai seni morbidi.

Annunci
Digressione | Questa voce è stata pubblicata in musica, pensieri, quotidiano. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Primo giorno d’autunno

  1. poetella ha detto:

    …”in tempo per la fiction quotidiana che è il notiziario, se non ci fosse la politica guarderemmo Beautiful”
    …o qualche televendita…
    No?
    Viva l’autunno. Comunque.

  2. graziaballe ha detto:

    inizio di autunno malinconico eh?
    (chissa perchè nell’immaginario rimane sempre l’idea che le povere puttane siano tutte felliniane e materne).

  3. tantopercantare ha detto:

    A me questa cosa qua dell’autunno non piacerà mai. Per le tette della puttana invece ce la posso fare.

  4. stileminimo ha detto:

    Finalmente, dài!

  5. “chinandosi nella pedalata con la coda degli occhi nell’arco delle braccia come fanno i ciclisti in fuga” è un’immagine bellissima. che bel post.

  6. penna bianca ha detto:

    E’ un bellissimo post. Anche se parla dell’autunno che non è proprio la mia stagione preferita.

  7. Mads ha detto:

    A me l’autunno piace da morire, invece. E’ come se ricominciasse tutto, per tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...