Il sogno del Caudillo

__TFMF_rhvula45eeb1xiem3nmig355_ff653fe6-c991-4ee0-ac16-bc64443ffc74_0_interna

Vi propongo di leggere un articolo su Hugo Chavez, il presidente del Venezuela recentemente scomparso e pianto da tutto il suo popolo. (link all’immagine)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in società. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Il sogno del Caudillo

  1. edp ha detto:

    ti ringrazio soltanto. ho davanti a me in questo momento il necrologio del granma e non sono obiettiva. taccio dunque, che la nostalgia è padrona di me in questo momento e perdo di lucidità.

  2. Pingback: Il sogno del Caudillo | "STRANO PLANARE NELLA NEBBIA"

  3. solomenevo ha detto:

    La Grande America, il sogno del Che.
    Hasta la Victoria Siempre!

  4. penna bianca ha detto:

    Un articolo che ho letto molto volentieri e che condivido. grazie ..

  5. solomenevo ha detto:

    L’ha ribloggato su Neverlande ha commentato:
    Mi preoccupa quando tutti, giornali, TV, politici, ecc. sono tutti d’accordo.
    (solomenevo)

  6. stileminimo ha detto:

    Ho provato a ribloggarlo anch’io, ma senza successo. 😦 Oltre al contenuto del pezzo, che mi piace assai, era per dire che è bene divulgare anche la critica a un modo di fare comunicazione che oltre ad essere pesantemente dannoso rasenta anche il ridicolo.

  7. Mr. Incredible ha detto:

    Il Venezuela é un paese che conosco relativamente bene. L ho girato in lungo ed in largo per mesi ed ho amici, praticamente tutti espatriati.
    Quando una figura é controversa é difficile carne un giudizio obiettivo.
    Anche i miei amici, alcuni di essi imprenditori, per alcuni anni ne parlavano male ma con riserve. É indubbio che la povertà era ridotta e fiumi di denaro venivano convogliati sugli ultimi, cioè quasi tutti.
    Però , fatto importante, sono le motivazioni. La motivazione principale era il mantenimento del potere e la spartizione delle ricchezze. Invece di fare coma a Cuba negli anni 20 e 30 o Iran dello Scia, Chávez ha comprato il suo potere. Ma distruggendo un popolo.
    Il denaro regalato non crea ricchezza, competenze, merito.
    Una pletora di incapaci ma chavistas, ha dominato ogni aspetto della vita sociale, economica, industriale, commerciale del paese.
    E niente é più terribile di un incapace con il potere, perché ne abusa.
    Tutte le migliori menti e braccia del paese se ne sono andate, Miami adesso é il centro pulsante di un Venezuela che non esiste più.
    E la sfida con l America, per quanto condivisibile, é alla fine una farsa. L unico paese al mondo in grado di raffinare il petrolio venezuelano sono proprio gli Stati Uniti.
    Vivono in simbiosi, nonostante le apparenze, nonostante i Mig, nonostante i comizi.
    Troppe volte niente é quello che sembra.
    Chávez incluso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...