Notte (da scrivere)

vorrei scrivere qualcosa sulle notti d’estate, ma qualcosa che non sia di ricordi, di mare di notte e di chiari di luna. Ma nemmeno di angoscia o di autocommiserazione. Nemmeno di Bar di Mario o di moon-night, di campeggi giovanili o di rivelazioni. Magari di storie, un pò di fantasia, un pizzico di bugie, tanta adulazione …

Per il momento lo lascio incompiuto, se mi viene l’ispirazione scriverà sennò lo cancello per ora beccatevi il video. Il mio blog è diventato un juke-box.

Notti di luna piena son notti in cui nascono i figli maschi.
Notte di fine d’anno la notte più triste dell’anno.
Notte a Lipari, le stelle sembravano esageratamente eccessive.
Notte chiassosa di bagno di mare.
Notti di esami e notti di sballo.
Notti di viaggio in cuccette ferroviarie, ti svegli a Bologna al binario 2, riapri gli occhi alla luce fredda della laguna.
Notte di neve silenziosa.
Notte a Leningrado a passeggiare nel chiarore di una notte bianca.
Notte in barca.
Notte abbracciati.
Le notti dei figli che passerai insonne.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in musica, pensieri, ricordi. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Notte (da scrivere)

  1. stupidonzola ha detto:

    nell’intanto mi garba il video e il pezzo.
    mi piace sta cosa del juke-box. se ne potrebbe fare una categoria

  2. stapheliakalhos ha detto:

    bella questa canzone….
    Kalhos

  3. esercizidipensiero ha detto:

    io ce l’ho nella mia running playlist!

  4. Le stelle esageratamente eccessive. Che bella frase! 🙂

  5. turquoise66 ha detto:

    Anch’io mi impappino di fronte alla notte, animale diurno quale sono. Ma il lupo non è animale notturno? 🙂

  6. penna bianca ha detto:

    Eh, eh ma non vale! Le tue notti sono tutte romantiche o positive.

  7. 321Clic ha detto:

    Fossi stata musicista, “Because the night” è il pezzo che avrei voluto scrivere.
    Le stelle di Lipari possono davvero essere eccessive. Ci ho fatto una vacanza a vela tanti anni fa, le più bella di tutte, e ho visto più stelle lì che nel Masai Mara.

    • rodixidor ha detto:

      Eravamo a Lipari anni fa e ricordo che uno della combriccola giovanile nella notte nel silenzio disse proprio : “Ma non vi sembrano troppe le stelle?”.
      Se non avessi già conosciuto Joni Mitchell mi sarei follemente innamorato di Patty Smith. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...